Ristora Calabria. Aiuti a cinema, discoteche e teatri

Ristora Calabria. Aiuti a cinema, discoteche e teatri

La Regione Calabria con un nuovo bando in pre-informazione vuole sostenere le Microimprese e PMI operanti sul territorio regionale che hanno subito gli effetti dell’emergenza Covid-19, attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto – una tantum

La misura si rivolge alle Microimprese e PMI, che abbiano le seguenti caratteristiche:

  • sede legale e operativa in Calabria e codice ATECO 93.29.10 (discoteche), oppure codice ATECO 59.14.00 (cinema) o codice ATECO 90.04.00 (teatri) riferito all’attività prevalente (ovvero l’attività indicata con Codice Ateco primario su InfoCamere);
  • attività economiche ubicate all’interno di edifici e a servizio delle scuole secondarie di secondo grado della regione Calabria;
  • attività economiche ubicate e operanti nell’ambito delle stazioni aeroportuali calabresi.

“Questa misura rappresenta un aiuto importante per il nostro settore. La Regione ha finalmente ascoltato le nostre richieste. Ringrazio il Presidente di Confcommercio Cosenza, Klaus Algieri, per il supporto fattivo offerto alla categoria”.

Sergio Aiello: Presidente del SILB-Confcommercio Cosenza

L’aiuto è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una tantum. L’intensità dell’aiuto è per ciascuna impresa richiedente pari a:

  • € 10.000,00 (diecimila/00) per i soggetti di cui ai Codici Ateco 93.29.10 (discoteche), 59.14.00 (cinema), 90.04.00 (teatri);
  • € 5.000,00 (cinquemila/00) per le attività economiche ubicate all’interno di edifici e a servizio delle scuole secondarie di secondo grado della regione Calabria;
  • € 5.000,00 (cinquemila/00) per le attività economiche ubicate e operanti nell’ambito delle stazioni aeroportuali calabresi.

La richiesta di contributo dovrà essere inviata in maniera telematica attraverso la piattaforma informatica che sarà resa disponibile e secondo le modalità tecniche che saranno successivamente pubblicate.

Per ulteriori informazioni e per assistenza nella presentazione delle domande, contattate i nostri uffici

Fondo Calabria Competitiva (Fcc). Finanziamenti alle micro e piccole imprese

Fondo Calabria Competitiva (Fcc). Finanziamenti alle micro e piccole imprese

La Regione Calabria vuole sostenere, attraverso finanziamenti rimborsabili a tasso agevolato, le micro e piccole imprese calabresi che si trovano in temporanea carenza di liquidità, dovuta alle restrizione allo svolgimento delle attività economiche, imposte dall’emergenza da Covid-19.

La misura, in particolare, si rivolge alle Microimprese e le Piccole Imprese che sono in temporanea difficoltà finanziaria, le quali devono essere costituite da almeno 2 anni solari, avere unità operativa in Calabria ed essere attive nei settori di attività specificamente previsti dal bando.

L’Intervento finanziario è concedibile nella misura massima del 25 % del fatturato registrato dall’impresa nell’anno 2019, e comunque entro i seguenti limiti: minimo € 15.000 – massimo € 80.000.

  • Il tasso di interesse fisso è pari allo 0,69 % annuo.
  • La durata del finanziamento è di 5 anni, oltre ad un periodo di preammortamento di 12 mesi.
  • Il rimborso del finanziamento avverrà mediante pagamento di rate trimestrali posticipate.

A garanzia del finanziamento concesso è richiesta la fideiussione personale dei soci, oppure, in alternativa, polizza assicurativa.

L’erogazione del finanziamento avverrà in un’unica soluzione subito dopo la stipula del contratto di finanziamento, previa acquisizione del Durc attestante la regolarità contributiva dell’Impresa beneficiaria.

Le imprese interessate potranno registrarsi attraverso la piattaforma informatica resa disponibile e predisporre la domanda a decorrere dalle ore 10,00 di mercoledì 20 gennaio 2021, mentre l’invio della domanda (precedentemente predisposta e firmata digitalmente) sarà possibile a decorrere dalle ore 10,00 di mercoledì 27 gennaio 2021, e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Per ulteriori informazioni e per assistenza nella presentazione delle domande, contattate i nostri uffici.

Sostegno ai Lavoratori dello Spettacolo e alle Guide turistiche

Sostegno ai Lavoratori dello Spettacolo e alle Guide turistiche

La Regione Calabria intende sostenere i lavoratori dello spettacolo e le guide turistiche che, a causa dell’emergenza epidemiologica determinata dal Covid-19, abbiano subito un rallentamento o una sospensione delle proprie attività lavorative.

La misura vuole offrire un sostegno al reddito in situazioni di crisi e contribuisce a prevenire il diffondersi di forme di lavoro irregolare e sommerso in un momento in cui le limitazioni imposte all’autonomia degli individui inibiscono il lavoro regolare.

L’indennità sarà assegnata ai soggetti iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo con almeno sette giornate contributive versate e alle guide turistiche in possesso dell’abilitazione all’esercizio delle professioni turistiche ai sensi degli artt.31 e 32 della Legge Regionale n. 8 del 2008.

I soggetti interessati, alla data di presentazione dell’istanza, dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti in Calabria;
  • per i soli Lavoratori dello Spettacolo – Essere iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello Spettacolo ed avere maturato, alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico, almeno sette (7) giornate contributive; non avere altra fonte di reddito che non sia derivante dall’attività professionale per cui è richiesta l’iscrizione all’ENPALS come lavoratore intermittente o stagionale dello Spettacolo;
  • per le Guide Turistiche – Essere in possesso dell’abilitazione all’esercizio delle professioni turistiche ai sensi degli artt. 31 e 32 della Legge Regionale n. 8 del 2008;
  • Non percepire nessuna delle misure straordinarie per l’emergenza previste dalla Giunta regionale, fatte salve quelle finalizzate all’erogazione di “buoni spesa”.

L’aiuto è concesso nella forma di un contributo pari a € 1.000,00, da erogare una tantum, a favore di ciascun soggetto in possesso dei requisiti, a seguito di presentazione dell’istanza di partecipazione.

I soggetti interessati potranno essere presentate entro il 16 dicembre 2020. L’istanza dovrà pervenire a mezzo PEC alla casella di posta elettronica certificata: fondipac@pec.regione.calabria.it 

Le domande saranno finanziate fino alla concorrenza delle risorse disponibili nel rispetto dell’ordine di arrivo delle istanze.

Per ulteriori informazioni e per assistenza nella presentazione delle domande, contattate i nostri uffici.

Fondo ristorazione. Contributi per acquisto di prodotti made in Italy

Fondo ristorazione. Contributi per acquisto di prodotti made in Italy

Il Fondo Ristorazione, grazie a una dotazione di 600 milioni di euro, garantisce in modo semplice e immediato un sostegno al mondo dell’ho.re.ca. e alla filiera agroalimentare, contrastando anche lo spreco.

Il Fondo consente di richiedere contributi a fondo perduto da un minimo di mille fino a un massimo di diecimila euro per l’acquisto di prodotti 100% Made in Italy.

La misura si rivolge a ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi con somministrazione di cibo. I prodotti che possono essere acquistati sono quelli ricompresi nell’Allegato 1 del Fondo Ristorazione.

Le domande possono essere presentate di persona presso gli Uffici postali, oppure online, collegandosi al sito www.portaleristorazione.it, attivo a partire dal 15 novembre e fino al 15 dicembre.

Per ulteriori informazioni e per assistenza nella presentazione delle domande, contattate i nostri uffici.

Contributi alle imprese della ristorazione e del turismo

Contributi alle imprese della ristorazione e del turismo

Sta per scadere il bando che concede contributi a fondo perduto o voucher per la realizzazione di progetti alle imprese del settore ristorazione e turismo in ripartenza economica post Covid. C’è tempo fino al 7 ottobre per presentare le domande.

Il voucher può avere un valore massimo di 3.000,00 euro che non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Il bando prevede contributi a fondo perduto per le seguenti iniziative progettate/realizzate dalle imprese del settore RISTORAZIONE E TURISMO in ripartenza economica post Covid e prevede due linee di finanziamento:

A. Progetti volti a sostenere le imprese e i lavoratori nella gestione di servizi di informazione e comunicazione digitale, piattaforme di social network; piattaforme per la formazione a distanza, servizi di connettività e reti aziendali; smartworking; commercio on line attraverso inserimento di nuove competenze professionali  (es. export manager, digital manager, esperto in sicurezza, etc…) tirocini extracurriculari (della durata di almeno 3 mesi), contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato. I contributi potranno coprire anche costi accessori per la sicurezza, dalla formazione ai dispositivi di protezione, sino all’assicurazione accessoria;etc. che l’emergenza COVID ha reso indispensabili.

B. Progetti per assicurare attraverso la collaborazione con enti di formazione autorizzati e certificati, Università e ITS, la progettazione, attivazione e mantenimento delle nuove procedure di gestione dell’impresa e di sicurezza sanitaria nelle imprese, come il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro e i dispositivi di protezione, che l’emergenza COVID ha reso indispensabili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 100.000,00 (centomila) e sono ancora disponibili.

La domanda di richiesta di contributo può essere presentata fino al 07.10.2020 (fino alle ore 14:00) salvo proroghe.

Per maggiori informazioni e assistenza nella presentazione delle domande potete contattare i nostri uffici.

Fondo Emergenza COVID19 per musica dal vivo

Fondo Emergenza COVID19 per musica dal vivo

Il MIBACT con Decreto del 10 agosto 2020 n. 397 ha destinato 10 milioni di euro per sostenere le perdite subite nel settore della musica dal vivo rivolto agli operatori che non hanno potuto svolgere i concerti in conseguenza delle misure di contenimento dell’emergenza.

Il bando si rivolge a società di persone o di capitali, ditte individuali, associazioni culturali senza scopo di lucro, riconosciute e non riconosciute, enti del terzo settore, liberi professionisti con partita IVA operanti nei seguenti ambiti:

  • organizzazione di concerti ovvero promozione di concerti ovvero booking;
  • intermediazione di concerti ovvero management e consulenza di artisti;
  • proprietà e gestione di spazi adibiti alla musica dal vivo.

I soggetti ammissibili devono avere i seguenti requisiti:

  • risultare formalmente costituiti al 31 dicembre 2019;
  • avere sede legale in Italia;
  • risultare iscritti alla Camera di Commercio;
  • non avere ricevuto il contributo ordinario per il triennio 2018-2020 a valere sul Fondo unico per lo spettacolo (L. 163/1985);
  • assenza di procedure fallimentari;
  • assenza di condizioni ostative alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni;
  • essere in regola con gli obblighi fiscali, previdenziali, assicurativi.
Il contributo potrà avere un valore massimo di 50.000,00 euro.

Le domande vanno presentate in modalità telematica e dovranno pervenire entro e non oltre le ore 16:00 del 25 settembre 2020.

Per ulteriori dettagli sulla presentazione delle domande, potete contattare i nostri uffici ai seguenti recapiti:

COSENZA – Tel. 0984 77181 email cosenza@confcommercio.it