Pagamenti elettronici: l’obbligo slitta ancora

Pagamenti elettronici: l’obbligo slitta ancora

Il decreto Recovery ha fissato al primo gennaio del prossimo anno l’avvio delle sanzioni per gli esercenti senza Pos. Confcommercio: “abbattere commissioni e costi a carico di imprese e consumatori”.

Il 23 dicembre il Senato ha convertito in legge (vedi gazzetta ufficiale 31 dicembre documento pdf) il cosiddetto “decreto Recovery”, che contiene diverse misure per favorire l’attuazione del “Piano nazionale di ripresa e resilienza” (Pnrr).

Per il mondo del commercio la novità arriva dal rinvio delle sanzioni a chi rifiuta i pagamenti con bancomat e carte di credito che, rispetto a quanto previsto in precedenza, è slittato di un anno, al primo gennaio 2023.

L’importo della sanzione rimane fermo a 30 euro, più il 4% del valore della transazione. La misura verrà applicata a tutti coloro che già dovrebbero accettare carta e bancomat con un Pos.

Questo significa che la norma riguarda chiunque offre prodotti e servizi al pubblico. Esercenti quindi, ma anche professionisti come medici, avvocati, tassisti.

Già in passato erano stati fatti tentativi in questa direzione mai però trasformati realmente in sanzioni per rendere efficace l’obbligo: a partire dal 2014, grazie al decreto legge numero 179/2012 del Governo Monti, era stato introdotto in Italia l’obbligo per negozianti e professionisti di accettare i pagamenti con pos, misura poi confermata ed estesa a partire dal 1 luglio 2020 dal decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio (n. 124/2019). Nessuna delle due norme, tuttavia, aveva introdotto sanzioni per gli esercenti che rifiutavano pagamenti con carte e bancomat.

Confcommercio: “Puntare solo sulle sanzioni non giova ai processi di modernizzazione del sistema dei pagamenti”

Sul tema, Confcommercio ha già espresso la sua contrarietà alle sanzioni e ha chiesto “una riduzione generalizzata degli oneri economici legati all’accettazione dei pagamenti elettronici in modo da non penalizzare imprese e professionisti tenuti al rispetto degli obblighi normativi”.

Pos – SumUp. Offerta giugno 2021

Pos – SumUp. Offerta giugno 2021

Un’offerta esclusiva per i nostri associati che attiveranno uno dei Pos – SumUp fino al 30 giugno 2021: commissioni gratuite per i primi 1.000€ di transazioni. Tutto questo oltre agli sconti Confcommercio sui lettori.

La convenzione Confcommercio-SumUp permette a tutti i soci di accettare pagamenti con carta di debito e credito in modo facile e veloce ad un’offerta esclusiva dedicata.

I lettori di carte SumUp sono portatili, senza fili e permettono di incassare nel punto vendita o in mobilità, ovunque ci si trovi.

Qualsiasi lettore si scelga, le condizioni sono sempre le stesse:

Nessun vincolo: registrazione online senza passare da istituti bancari e senza vincoli di contratto che legano al servizio. Si può richiedere la SumUp Card gratuita per ricevere gli accrediti in un solo giorno.

Nessun costo fisso: con SumUp si paga solo quando si accetta una transazione con carta. Non ci sono canoni o costi fissi aggiuntivi oltre all’1,95% di commissione sempre uguale su tutte le carte.

Nessuna installazione: i lettori si configurano in pochi semplici clic già subito dopo l’acquisto, senza nessuna lunga installazione o burocrazia vincolante. Bastano solo 5 minuti.

Oltre al lettore c’è molto di più

Ecco i servizi aggiuntivi inclusi nell’offerta, gratuitamente:

Fatture: si possono creare fatture elettroniche, in PDF o XML, da inviare all’Agenzia delle Entrate gratuitamente e controllare gli esiti nel proprio profilo SumUp.

Pagamenti via Link: si può inviare un link di pagamento tramite mail, sms o WhatsApp ai clienti e ricevere denaro online in pochi clic. Sicuro, veloce e a distanza.

SumUp Card: si può usare la carta gratuita di SumUp per ricevere gli accrediti delle transazioni in un solo giorno e per pagare in negozio, online e prelevare.

Per sapere come usufruire degli sconti contatta i nostri uffici e scopri come richiedere il tuo lettore con lo sconto esclusivo, oltre al vantaggio della gratuità sul transato per i primi 1.000€.

Webinar Confcommercio Cosenza – Intesa Sanpaolo

Webinar Confcommercio Cosenza – Intesa Sanpaolo

Confcommercio Cosenza organizza, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, un seminario online per illustrare le opportunità a sostegno della ripartenza delle imprese.

L’incontro si terrà venerdì 4 giugno alle ore 15:30 in diretta Facebook, Youtube e verrà trasmessa anche sul nostro sito.

Il webinar si rivolge agli imprenditori della provincia di Cosenza, e si occuperà di illustrare i finanziamenti, le attivazioni dei POS e i vantaggi per le imprese imprese che vengono offerti dalla convenzione con Intesa Sanpaolo agli associati Confcommercio.

Dopo i saluti di Maria Santagada, Direttore Confcommercio Cosenza, e Antonella Tarsitano, Presidente Comitato per la promozione della cultura e del turismo Cciaa di Cosenza, interverranno:

  • Giuseppe Bonanno – Dir. Area Retail Calabria Nord Intesa Sanpaolo
  • Antonietta Ronga – Spec. Prodotti e Segmenti Direzione Regionale Campania Calabria Sicilia Intesa Sanpaolo
  • Lorenzo Mancini – Responsabile Impact develop & Relationship management Intesa Sanpaolo
  • Daniela Picchi – Impact develop & Relationship management Intesa Sanpaolo

Al termine dell’incontro è prevista una fase di dibattito durante la quale gli interessati potranno approfondire le modalità di accesso alle agevolazioni e porre domande.

Registrati al webinar al seguente link: https://forms.gle/9cd7Y8iv2RLeecfU9

Per ulteriori informazioni potete contattare i nostri uffici.