Aggiornamento: Accordo Intesa – Confcommercio

Aggiornamento: Accordo Intesa – Confcommercio

La collaborazione tra Confcommercio e Banca Intesa Sanpaolo si arricchisce con importanti azioni di sostegno collegate alle misure dei decreti Ristori, in particolare il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda.

L’istituto bancario mette a disposizione delle imprese associate a Confcommercio che esibiranno la tessera associativa in corso di validità i seguenti prodotti con le seguenti facilitazioni:

  • finanziamento della durata di 18 mesi -1 giorno, di cui 6 di pre-ammortamento, e finalizzato anche ad anticipare i crediti di imposta che matureranno sugli affitti;
  • finanziamento a medio lungo termine sino a sei anni e con preammortamento sino a 24 mesi;
  • restituzione delle commissioni sui micro-pagamenti (di importo inferiore ai 10 Euro) accettati tramite POS fisici Intesa Sanpaolo);
  • la possibilità di accedere a finanziamenti con garanzia di portafoglio (Tranched Cover di 100 milioni) per i quali è stata autorizzata dal Fondo la proroga della scadenza del “ramp up” dal 31.12.2020 sino al 30.6.2021.

Se desideri conoscere nel dettaglio le condizioni di accesso ai finanziamenti, contatta o recati presso una Filiale Intesa Sanpaolo e mostra la Tessera Associativa Confcommercio in corso di validità.