Corigliano-Rossano. Disposizioni per il weekend pasquale

Corigliano-Rossano. Divieto di asporto per bar e ristoranti inaccettabile

Confcommercio Cosenza: “Invitiamo il Comune a rivedere le disposizioni in materia di consegne a domicilio e asporto. È necessario uniformare le disposizioni alla normativa nazionale e regionale”.

Con una lettera al sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi, Confcommercio Cosenza ha chiesto al primo cittadino di rivedere le disposizioni contenute nell’ordinanza 38 del del 26 marzo 2021, in particolare quelle riguardanti l’attività di asporto e consegna a domicilio per i pubblici esercizi.

L’ordinanza, infatti, ha espressamente previsto che l’attività di consegna a domicilio è consentita alle attività di ristorazione con somministrazione, alle attività di ristorazione connesse alle aziende agricole, alle attività di ristorazione da asporto e alle attività di ristorazione ambulante dopo le ore 19 nei giorni feriali, dopo le ore 15 il sabato e nell’intera giornata di domenica. Tutto tace in merito a bar, pasticcerie e gelaterie che come si sa nel periodo pasquale, grazie alla realizzazione dei prodotti tipici, rischiano di vedersi negata la possibilità di fare incassi in un contesto già di per se allarmante.

Confcommercio Cosenza ha quindi raccolto la protesta dei titolari dei pubblici esercizi della città ionica, chiedendo a gran voce di rivedere il provvedimento che se confermato andrebbe a provocare seri danni economici alle attività. Le proteste sono anche legate al fatto che l’ordinanza appare essere eccessivamente rigida rispetto alla normativa nazionale e regionale, andando a punire in maniera sproporzionata tali attività e deludendo le aspettative di vendita degli operatori per il periodo Pasquale.

Protocollo di intesa tra CCIAA di Cosenza, WWF e avvio della collaborazione con Promos Italia.

Protocollo di intesa tra CCIAA di Cosenza, WWF e avvio della collaborazione con Promos Italia.

La Camera di Commercio ha sottoscritto ieri un Protocollo d’intesa con il WWF della provincia di Cosenza, “O.A. COSENZA SILA POLLINO” e O.A. “CALABRIA CITRA” e, nella riunione di Giunta che ha preceduto l’accordo, ha inoltre presentato il “Piano di Sviluppo per l’Internazionalizzazione delle Imprese del territorio della provincia di Cosenza”, con l’intervento del Direttore di Promos Italia, Alessandro Gelli.

“Valorizzazione delle risorse ambientali e promozione internazionale del nostro territorio sono due aspetti complementari e fondamentali del nostro programma – afferma il Presidente Klaus Algieri –. La sinergia con il WWF rappresenta un ulteriore tassello nelle politiche di sostenibilità dell’ente, con l’obiettivo di mettere a sistema le reciproche competenze per costruire un’attività di promozione più coerente con le reali esigenze del territorio. Parallelamente, la collaborazione con Promos Italia, di cui la Camera di Commercio è recentemente diventata socia, mette in campo un sistema strutturato di obiettivi strategici e operativi che siamo sicuri potrà apportare un contributo importante al processo di internazionalizzazione delle nostre imprese e di valorizzazione dell’immenso patrimonio naturalistico e culturale cosentino. Dalla natura, verrebbe da dire, cogliamo l’esempio positivo dei lupi e della loro struttura sociale, in cui il successo del gruppo dipende dalla capacità dei singoli di collaborare per il raggiungimento di un fine comune”.

“Il nostro obiettivo – spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia – è mettere a disposizione di imprenditrici e imprenditori di Cosenza e provincia i migliori strumenti per rafforzare o sviluppare i loro processi di internazionalizzazione e per valorizzare al meglio le numerose eccellenze del territorio. Per farlo, insieme alla Camera di commercio di Cosenza, abbiamo identificato una serie di azioni specifiche che siamo certi contribuiranno a rendere il territorio cosentino più competitivo, attrattivo e internazionale”.

Oltre al Presidente della Camera di Commercio, Klaus Algieri, erano presenti alla firma dell’accordo con il WWF locale, la dott.ssa Nicoletta Boldrini, Presidente “O.A. Cosenza, Sila e Pollino” ed il dott. Giuseppe Rogato, Presidente “O.A. Calabria Citra”.

Per il Presidente Rogato, “il WWF O.A. Calabria Citra è pronto a raccogliere gli stimoli che provengono dalla Camera di Commercio per un lavoro partecipe e propositivo. In un’epoca in cui la circolarità è fondamentale non solo nell’economia, anche gli interessi dei singoli e delle formazioni sociali devono intersecarsi a tutti i livelli se si vuole migliorare e amplificare la portata delle risposte alle sfide che ci vengono poste dalla transizione ecologica e dalla necessità, sempre più impellente, di rivedere in nostro impatto sull’ambiente.”

“L’idea di perseguire linee di sviluppo sostenibile – aggiunge la Presidente Boldrini – impone la costruzione di una rete tra tutti gli attori. Una rete che non sia un semplice confronto a posteriori di iniziative portate avanti singolarmente, ma che renda tutti, fin dall’inizio, partecipi e proattivi nei processi che a tal fine bisogna innescare. Come O.A. Cosenza, Sila e Pollino, siamo sicuri che i lavori che porteremo avanti insieme contribuiranno in modo importante ad una crescita sana e positiva del nostro territorio.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

La Camera di Commercio ha sottoscritto ieri un Protocollo d’intesa con il WWF della provincia di Cosenza, “O.A. COSENZA SILA POLLINO” e O.A. “CALABRIA CITRA” e, nella riunione di Giunta che ha preceduto l’accordo, ha inoltre presentato il “Piano di Sviluppo per l’Internazionalizzazione delle Imprese del territorio della provincia di Cosenza”, con l’intervento del Direttore di Promos Italia, Alessandro Gelli.

“Valorizzazione delle risorse ambientali e promozione internazionale del nostro territorio sono due aspetti complementari e fondamentali del nostro programma – afferma il Presidente Klaus Algieri –. La sinergia con il WWF rappresenta un ulteriore tassello nelle politiche di sostenibilità dell’ente, con l’obiettivo di mettere a sistema le reciproche competenze per costruire un’attività di promozione più coerente con le reali esigenze del territorio. Parallelamente, la collaborazione con Promos Italia, di cui la Camera di Commercio è recentemente diventata socia, mette in campo un sistema strutturato di obiettivi strategici e operativi che siamo sicuri potrà apportare un contributo importante al processo di internazionalizzazione delle nostre imprese e di valorizzazione dell’immenso patrimonio naturalistico e culturale cosentino. Dalla natura, verrebbe da dire, cogliamo l’esempio positivo dei lupi e della loro struttura sociale, in cui il successo del gruppo dipende dalla capacità dei singoli di collaborare per il raggiungimento di un fine comune”.

“Il nostro obiettivo – spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia – è mettere a disposizione di imprenditrici e imprenditori di Cosenza e provincia i migliori strumenti per rafforzare o sviluppare i loro processi di internazionalizzazione e per valorizzare al meglio le numerose eccellenze del territorio. Per farlo, insieme alla Camera di commercio di Cosenza, abbiamo identificato una serie di azioni specifiche che siamo certi contribuiranno a rendere il territorio cosentino più competitivo, attrattivo e internazionale”.

Oltre al Presidente della Camera di Commercio, Klaus Algieri, erano presenti alla firma dell’accordo con il WWF locale, la dott.ssa Nicoletta Boldrini, Presidente “O.A. Cosenza, Sila e Pollino” ed il dott. Giuseppe Rogato, Presidente “O.A. Calabria Citra”.

Per il Presidente Rogato, “il WWF O.A. Calabria Citra è pronto a raccogliere gli stimoli che provengono dalla Camera di Commercio per un lavoro partecipe e propositivo. In un’epoca in cui la circolarità è fondamentale non solo nell’economia, anche gli interessi dei singoli e delle formazioni sociali devono intersecarsi a tutti i livelli se si vuole migliorare e amplificare la portata delle risposte alle sfide che ci vengono poste dalla transizione ecologica e dalla necessità, sempre più impellente, di rivedere in nostro impatto sull’ambiente.”

“L’idea di perseguire linee di sviluppo sostenibile – aggiunge la Presidente Boldrini – impone la costruzione di una rete tra tutti gli attori. Una rete che non sia un semplice confronto a posteriori di iniziative portate avanti singolarmente, ma che renda tutti, fin dall’inizio, partecipi e proattivi nei processi che a tal fine bisogna innescare. Come O.A. Cosenza, Sila e Pollino, siamo sicuri che i lavori che porteremo avanti insieme contribuiranno in modo importante ad una crescita sana e positiva del nostro territorio.

Nuova disciplina silenzio PA. Formazione per le imprese della Cciaa di Cosenza

Nuova disciplina silenzio PA. Formazione per le imprese della Cciaa di Cosenza

Si è svolto, il 1 marzo presso la Camera di Commercio di Cosenza, il primo evento di formazione blended online di questo 2021 dal titolo “La nuova disciplina del silenzio della PA” tenuto dal Presidente di sezione TAR Nicola Durante e che ha visto una nutrita partecipazione di dipendenti diverse pubbliche amministrazioni del territorio, numerosi professionisti ed imprese.

“Il silenzio assenso della pubblica amministrazione è un importante strumento di semplificazione, particolarmente utile, nel contesto attuale, per agevolare e velocizzare i procedimenti amministrativi, dal momento che attribuisce un preciso significato giuridico al silenzio dell’amministrazione configurandolo, ad esempio, come equivalente all’assenso, al rigetto, oppure all’inadempimento, a seconda dei casi”.

“Questo il tema affrontato – si legge in una nota – dal consigliere Nicola Durante, presidente di sezione Tar, nell’evento formativo gratuito, organizzato online dalla Camera di Commercio di Cosenza, anche alla luce delle numerose pronunce giurisprudenziali che hanno riguardato il comportamento omissivo della pubblica amministrazione rispetto al dovere di emanare un atto, di provvedere, e di concludere il procedimento nei termini stabiliti. Ha moderato i lavori, a cui hanno partecipato più di 70 persone tra dipendenti pubblici, professionisti e imprenditori, il segretario generale della Camera di Commercio, Erminia Giorno”.

“È sempre più evidente l’importanza di uno stretto raccordo tra enti pubblici, imprese e professionisti – afferma il presidente Klaus Algieri – e la Camera di Commercio, in un’ottica di sostegno e supporto all’innalzamento della qualità dei servizi pubblici locali, oltre che di diffusione dei principi di trasparenza e legalità, sostiene tali iniziative nell’ambito delle sue nuove competenze di sviluppo dei livelli qualitativi della pubblica amministrazione”.

Fogne a cielo aperto a Corigliano Calabro. L’appello di Confcommercio a Comune e ASL

Fogne a cielo aperto a Corigliano Calabro. L’appello di Confcommercio a Comune e ASL

Da giorni imprese e cittadini di Via Nazionale, e altre vie limitrofe, di Corigliano Calabro si trovano a dover fare i conti con un fiume di liquami provenienti dalle fogne cittadine che invadono la strada rendendo l’aria irrespirabile e provocando enormi difficoltà.

Uno spettacolo indecoroso che rallenta l’economia delle attività che si affacciano su quelle vie, imprese non dimentichiamo già piegate dall’emergenza covid, e soprattutto rischia di trasformarsi in una vera e propria bomba sanitaria, in un momento come quello attuale dove di problemi sanitari ce ne sono fin troppi.

La locale sede di Confcommercio Cosenza città di Corigliano Rossano ha subito raccolto le proteste degli imprenditori e dei cittadini, lanciando un appello alle autorità locali e sanitarie affinché si intervenga immediatamente: “Invitiamo le autorità competenti, il Comune e in particolare la sede locale dell’ASL ad intervenire tempestivamente per evitare l’insorgere di ulteriori disagi. È necessario ripristinare la normalità di una situazione che ormai va avanti da giorni. Siamo di fronte ad un problema che sta creando un enorme disagio economico-sanitario”.

Protocollo di intesa tra CCIAA di Cosenza, WWF e avvio della collaborazione con Promos Italia.

Camera Commercio Cosenza: 6 bandi e 3 nuove iniziative per le imprese

In una riunione di Giunta interamente dedicata alle imprese e al territorio, la Camera di Commercio ha approvato questa mattina sei bandi per supportare direttamente la transizione digitale ed ecologica delle imprese, incentivare le produzioni di qualità, sostenere la promozione del made in Calabria e la sicurezza delle imprese del territorio, e tre iniziative di promozione per la valorizzazione del patrimonio turistico e culturale, per la diffusione del digitale e della cultura della responsabilità sociale.


Come sottolinea il Presidente Algieri, “abbiamo voluto raccogliere e discutere in un’unica seduta un pacchetto di nove misure pensate per funzionare insieme, diversificando gli ambiti ma coordinando a sistema le date di scadenza e l’importo dei singoli contributi, per fornire un ventaglio variegato di opportunità e, al contempo, poter monitorare in modo più organico gli investimenti e la loro efficacia, con liquidazioni e rendicontazioni a cadenza settimanale, rese pubbliche sul sito e sui canali social istituzionali.”


Più in dettaglio, le sei iniziative di sostegno diretto riguardano: la concessione di contributi diretti al risparmio energetico e riuso dei materiali; l’erogazione contributi alle micro e piccole imprese della provincia di Cosenza aderenti ai sistemi di certificazione DOP e IGP; la concessione di contributi alle imprese che ottengono l’attestazione SOA; l’erogazione di voucher digitali i4.0; il supporto al turismo e alla formazione lavoro; la premiazione delle imprese storiche – V edizione.


Già da questa sera i bandi sono disponibili sul sito web della Camera in preinformativa, così da consentire a tutti gli interessati di prendere visione per tempo delle caratteristiche e dei documenti necessari per partecipare – esclusivamente in modalità telematica – prima della data di apertura ufficiale per la presentazione delle domande, prevista per tutti al 4 marzo e con scadenza congiunta al 30 giugno 2021.